I 5 ettari di vigneto sono collocati in pendio, su un terreno formato da arenaria disciolta, sassoso, sabbioso e con limitata dotazione argillosa, ricco di elementi minerali.

L’80% dei vigneti suddetti sono composti dal vitigno bianco VERMENTINO. Il restante 20% sono vitigni rossi: SANGIOVESE, MERLOT,  CILIEGIOLO, CANAIOLO e MERLA. Una parte di vigneto è opera di restauro di vecchi ceppi trentennali, (intensificati i sesti e il tipo di potatura); il rimantente è composto da:

- vitigni di nuovo impianto (20 e 3/5 anni);

- studio sperimentale messo a dimora nell'anno 2000, con barbatelle di Vermentino comprendenti tutti i VI cloni certificati;

- vitigni autoctoni recuperati di uve nere quali Merla e Canaiolo;

- vitigno furesto Viognè.













La gestione del suolo è fatta con metodi naturali basati su inerbimento controllato e sulla trinciatura dei sarmenti di potatura che favoriscono un nutrimento calibrato e naturale ponendo un freno all'erosione del terreno ed escludendo di conseguenza concimazioni chimiche e lavorazioni meccaniche controproducenti per il suolo.


Anche davanti alle malattie a cui la vite per sua natura è soggetta l'azienda Podere Lavandaro fa ricorso a metodi completamente naturali che assicurano un basso impatto ambientale in pieno rispetto della legge per la lotta integrata (art. 2078) che regola e vieta l'utilizzo di prodotti chimici sistemici. Queste tecniche di lavoro dispendiose e faticose attuate nei nostri vigneti, permettono di ottenere una bassa resa di uva, che si traduce in una perfetta maturazione e concentrazioni delle sue componenti, determinanti per un'ottima qualità del vino.














L’azienda offre la posibilità di visitare la propria cantina realizzata in uno storico edificio del ‘700 ai piedi del Castello Malaspina. Nella parte interrata si svolgono le fasi di vinificazione e maturazione dei vini, l’imbottigliamento e il confezionamento. Al piano terra è possibile accomodarsi in una accogliente sala degustazione dei vini,che si possono acquistare direttamente.

E’ collocata al centro e all'altitudine piu elevata del territorio, quest'ultimo delimitato per legge per la produzione di vini DOC denominati "Colli di Luni" e i IGT TOSCANA. I vigneti dell'azienda sono situati da 200 a 400 mt sul livello del mare in una nicchia a ridosso e al riparo del paese che a nord li sovrastra, mentre a sud si stagliano verso il mar ligure; il clima  mediterraneo con forti escursioni termiche fra il giorno e la notte permette una lenta maturazione delle uve favorendo lo sviluppo di aromi e la concentrazione di  estratti.

I vigneti sono strutturati con un sistema di impianti a "ritocchino" che seguono il pendio della collina, con sesti di impianto molto stretti e con una densità per ettero di circa 6000 ceppi allevati con sistema di potatura a Guyot. Tutte queste tecniche, assieme al ricorso a portainnesti deboli che garantiscono una bassa resa di uva, aumentano in modo considerevole il livello qualitativo delle uve.

Homebenvenuti.html

Nelle nostre cantine preferiamo servirci di una limitata tecnologia basandoci sulla nostra esperienza e tradizione maturata in anni di lavoro nel settore, grazie anche alla preziosa consulenza dell'enologo Dott. Giorgio Bacigalupi. A nostro parere, queste sono premesse importanti per raggiungere il massimo della qualità mantenendo il carattere tipico e insostituibile delle nostre uve, che trasportiamo cosi nel prodotto finito, "Il Vino", espressione del nostro territorio.

Podere Lavandaro è un’azienda vitivinicola situata in Fosdinovo (MS), caratteristico borgo medioevale che si sviluppa attorno all'imponente castello Malaspina, sul crinale di una collina a 550 mt sul livello del mare al confine fra Toscana e Liguria, in terra di Lunigiana. Qui, con alle spalle la cornice delle Alpi Apuane, lo sguardo può spaziare sul corso sinuoso del Magra, la costa, il mare e sul pittoresco golfo di La Spezia.